Patrimonio

10.436 Volumi dal Fondo C.R.S.E.C. TA/54 60%
3.933 Volumi dalla Biblioteca “Pignatelli” 30%
799 Volumi dal Fondo “Cannata” 7%
102 Volumi dal Fondo “Cappuccini” 3%

Nel corso degli anni il patrimonio librario è stato incrementato con acquisti e donazioni oltre che con l’editoria locale sistematica traccia storica del percorso culturale – sociale – produttivo della Città di Grottaglie.

Storia della Biblioteca, dalla donazione ad oggi

L’Amministrazione Comunale di Grottaglie acquisisce nel 1993 la donazione Bianca Traversa ved. Pignatelli consistente in 800 vv. della biblioteca privata del Senatore Gaspare Pignatelli e in un immobile, vincolato a sede della biblioteca civica.

Da quel momento iniziano le procedure amministrative per l’accettazione Nello stesso  periodo si rinvengono 102 volumi antichi del patrimonio librario appartenuto al Convento dei Cappuccini di Grottaglie; testi rari dal ‘500 al ‘700. Con D.G.R. del 29 febbraio 1996, al fine di rendere pubblico il patrimonio acquisito e per evitarne la dispersione, l’Amministrazione Comunale approva il trasferimento  temporaneo e provvisorio presso la sede del CRSEC – Regione Puglia di Grottaglie già biblioteca pubblica, che provvede alla catalogazione, con sistema informatizzato secondo le regole ISBD (a), software di gestione SEBINA Produx. Inoltre l’Amministrazione ha provveduto al restauro di una cospicua parte, oltre 1/3 del Fondo L.A., presso laboratorio specializzato.

L ’Amministrazione Comunale ha sottoscritto il Protocollo d’Intesa con la Regione Puglia per l’  attuazione del progetto “Apertura e funzionamento della Biblioteca Comunale “G. Pignatelli”, giusta D.G.C. n° 90 del 12.02.2010.