2018 CERAMICS EXHIBITION

The 2018 ceramics exhibition, arranged by the city council of grottaglie, is about “earth” intended as identity, place and material and will take place in grottaglie at the antico convento dei cappuccini from june 23 to september 30, 2018.

The “25th mediterranean ceramics competition” is reserved for accredited artists/professionals or for associations with proven professional experience in the field of ceramics.

The prizes are as follows:
award for the best artwork of the mediterranean ceramics competition (€ 3.000,00); personal exhibition award (€ 500,00). the artist will be provided with an exhibition space (400 sq ft or approximately 37 sq m); his artworks will be included in a photographic catalogue of the 2019 ceramics exhibition.

LINK

CONCORSO MOSTRA DELLA CERAMICA 2018

L’Amministrazione Comunale di Grottaglie organizza la Mostra della Ceramica 2018 sul tema “Tterra identità, luogo, materia” che si svolgerà a Grottaglie presso l’Antico Convento dei Cappuccini dal 23 giugno al 30 settembre 2018.

La partecipazione al “XXV Concorso di Ceramica Mediterranea” è riservata ad artisti/professionisti o ad associazioni che operano nel settore ceramico con provata esperienza.

I premi sono i seguenti: premio di € 3.000,00 per la migliore opera del concorso di ceramica mediterranea; premio mostra personale di € 500,00. all’artista sarà fornito spazio espositivo gratuito di 37.70 mq e pubblicazione nel catalogo della mostra dell’anno 2019.

Preleva la Documentazione

Helene Kirchmair vince il 24esimo Concorso di ceramica mediterranea. Menzione d’onore per Francesco Spagnulo e Andrii Kyrychenko

Al XXIV concorso di ceramica mediterranea di Grottaglie, nato nel 1971 come ponte per l’arte nel Mediterraneo, vince Helene Kirchmair, giovane artista austriaca, che dall’Austria, al centro dell’Europa, propone un’opera che parla della difficoltà di salvarsi, per noi, per l’Europa, per i migranti che dal mare sono inghiottiti o salvati.

Le sue tre sculture raccontano simbolicamente questa doppia natura del Mediterraneo, ponte che unisce e trappola che uccide. I tre salvagentisublimati in delicatissima ceramica, rosei e finemente modellati a partire dagli stampi, contengono all’interno aculei metallici capaci di ferire e uccidere. Kirchmair vince questa edizione della mostra tematica dedicata all’acqua, che sancisce un’importante tappa nell’evoluzione del concorso, che si apre così nuovamente a contributi di artisti internazionali, che insieme ai locali e ai nazionali sono stati selezionati da una giuria composta da Luca Bochicchio, Manuela Clemente, Terry Davies, Silvia Imperiale e Giovanni Mirulla.

La giuria ha inoltre assegnato due menzioni d’onore a Francesco Spagnulo di Grottaglie, per l’innovazione formale nel rispetto e nel rinnovo della tradizione, unita alla filosofia concettuale, e a Andrii Kyrychenko di Kiev, per la freschezza, forza plastica e aderenza al tema dell’acqua.

A Grottaglie una giuria d’eccezione per la XXXVII Mostra del Presepe

I trentuno presepi in concorso per la XXXVII edizione della Mostra del Presepe saranno premiati da una giuria altamente qualificata, composta da grandi professionisti del mondo artistico e giornalistico. La giuria, che si riunirà il 29 dicembre, sarà composta: dalla critica d’arte Sara Liuzzi, dal Presidente dell’ICMEA (International Ceramic Magazine Editors Association) Giovanni Mirulla e dall’architetto  Jasmine Pignatelli.

La premiazione ufficiale e la comunicazione delle eventuali menzioni speciali avrà luogo venerdì 6 gennaio alle 18:30 nel Quartiere delle Ceramiche, dove verrà assegnato il premio unico “Interpretazione del Presepe tra tradizione e innovazione” del valore di duemila euro.

L’opera vincitrice andrà ad arricchire il patrimonio presepiale di proprietà del Comune di Grottaglie e confluirà nella sezione dei presepi nel Museo della Ceramica.

Profilo della Giuria

Sara Liuzzi storica, critica d’arte e curatrice indipendente, si è formata fra Arezzo, Milano e Londra. È stata consulente Art Advisor a Milano. Ha approfondito il suo studio curatoriale alla “Central Saint Martins”, College of Art&Design di Londra e ha conseguito un Master all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Suoi progetti sono stati organizzati in diversi contesti espositivi pubblici e privati. Come giornalista pubblicista ha inoltre collaborato con varie testate specializzate e quotidiani. Ha curato e redatto testi per vari cataloghi e libri d’arte, partecipando anche come membro nel Comitato Scientifico in diverse pubblicazioni.

Giovanni Mirulla è editore e direttore di riviste specializzate in particolare, nel settore ceramico. Ha fondato nel 1990 la rivista D’A di cui è Direttore Responsabile. È, inoltre, Direttore Responsabile dal 2011 della rivista La Ceramica Moderna & Antica, fondata a Faenza nel 1980. È presidente dell’ICMEA, International Ceramic Magazine Editors Association, l’associazione internazionale che riunisce gli editori di riviste dedicate alla ceramica.

Jasmine Pignatelli  architetto, è artista impegnata nella scultura con particolare vocazione alla ceramica, con all’attivo diverse mostre collettive e personali, non ultima la partecipazione alla grande mostra “La Scultura Ceramica in Italia” alla Gnam, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma. Al lavoro di artista affianca quello di art player come promotrice di eventi e mostre. Dal 2012 organizza e promuove la Biennale d’Arte Ceramica alle Scuderie Aldobrandini di Frascati, osservatorio permanente sulle nuove tendenze della ceramica contemporanea.

COORDINATE XXXVII Mostra del Presepe
Luogo: Quartiere delle Ceramiche, Grottaglie (TA)
Inaugurazione: 8 dicembre 2016, ore 18.00
Orari: dall’8 dicembre 2016 all’8 gennaio 2017 tutti i giorni 9.00 – 13.00 / 16.00 – 20.30 (sabato, domenica e festivi 10.00-13.00 / 16.00 – 21.00)
Biglietto: ingresso libero

Per informazioni:
Ufficio IAT, c/o Castello Episcopio, Largo Maria Immacolata
Numero Verde 800 545 333
Tel. 099 5623866
E-Mail: info.grottaglie@viaggiareinpuglia.it; sportelloturistico@comune.grottaglie.ta.it;

Web: www.grottaglieturismo.it

 

I colori e le forme della Puglia protagoniste della Mostra della Ceramica

La Puglia, con i suoi colori e le sue forme è la protagonista della 23esima edizione della Mostra della Ceramica di ‪#‎Grottaglie‬.  Potete visitarla tutti i giorni, compresi i festivi, dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00 nel mese di giugno. Luglio e agosto prevista apertura pomeridiana prolungata fino alle 21.00.
Ingresso libero. 

Les Pouilles, avec ses couleurs et ses formes, sont les protagonistes de la XXIIIème édition de la Exposition de la Céramique de Grottaglie. Vous pouvez la visiter tous les jours, festivités incluses, en juin de 10.30h à 13h et de 16h à 19h. En juillet et août l’horaire est prolongé jusqu’à 21h. Entrée gratuite. 

The Region of Puglia, with its colours and shapes, is the key player of the 23rd Grottaglie Ceramic Exhibition. It is open every day and you can visit it from 10.30am to 01.00 pm and from 4pm to 7pm. On July and August the exhibition will be open until 9pm. The entrance is free.

Apulia sorprende con sus formas y colores y es la protagonista principal de la 23 ª edición de la Exposición de Cerámica de Grottaglie. Podéis visitarla todos los días, de 10.30 a 13.00 por la mañana y de 16.00 a 19.00 por la tarde del mes de Junio. Podréis disfrutar de la muestra hasta las nueve de la tarde en los meses de Julio y Agosto. La entrada es libre.

Tra le sezioni del XXIII concorso di Ceramica Mediterranea quella dedicata alle opere di Galeone

L’edizione 2016 della XXIII Mostra della Ceramica di ‪#‎Grottaglie‬ viene ulteriormente arricchita da una specifica Sezione, interamente dedicata alle Opere del prof. Francesco Galeone (Classe 1936), nome che ricorda la grande Arte della Ceramica Grottagliese, che negli anni ha varcato i confini locali, ottenendo riconoscimenti di alto prestigio.

Galeone ha insegnato presso l’Istituto d’Arte di Grottaglie dal 1962 al 1994. Molti dei suoi lavori sono conservati nel Museo Didattico delle Maioliche dello storico Istituto Statale d’Arte, oggi liceo artistico di Grottaglie. Attualmente prosegue nella sua attività professionale, all’interno del suo Studio d’Arte, nel Quartiere delle Ceramiche.
Visitate la Mostra e condividete con ‪#‎suggestioniecoloridipuglia‬
Photo credit: Marino Colucci /Sfera srl

XXIII Concorso di Ceramica Mediterranea

Ha riscosso grande successo l’inaugurazione della Mostra della Ceramica di Grottaglie, giunta alla sua XXIII edizione.

Il taglio del nastro ieri sera in un gremito Castello Episcopio che, per l’occasione si è animato dei sapori inconfondibili di una Terra, la cui capacità artistica ha ormai oltrepassato i confini locali, divenendo, di fatto, un riferimento, per l’Arte della Ceramica, a livello internazionale. A conferma di tutto ciò, la Rassegna Espositiva 2016, che rimarrà aperta al pubblico fino al prossimo 18 Settembre, è stata insignita di un ulteriore e prestigioso riconoscimento, attraverso una Menzione d’Onore, giunta dalla Presidenza della Repubblica, una Medaglia, che esprime il Premio di Rappresentanza del Capo dello Stato, a testimonianza della valenza culturale dell’Evento, ormai di grande e risaputo interesse per il settore della Cultura nel nostro Paese.

A seguire, i Premiati di questa Edizione:

1° Premio ( Ceramica d’Arte)
Vincenzo Del Monaco (Grottaglie)
Titolo dell’opera : “Vento e Accoglienza” Premio: 3000 euro
Motivazione : Per la forma rigonfia della vela stilizzata nelle linee e nella resa tecnica. Immagine che simula l’abbraccio umanitario di una terra amata per bellezza ed accoglienza.

2° Premio (Giovane Ceramista)
Massimiliano Quaranta (Grottaglie)
Titolo dell’opera : “ Combinazioni suggestive” Premio : 1500 euro
Motivazione: Per la ricca interpretazione ceramica che rappresenta la dinamicità delle combinazioni del vivere odierno mediante colori, espressioni e immagini della Puglia.

3° Premio ( Istituti Scolastici)
Claudia Notaristefano (Liceo De Ruggieri – Massafra)
Titolo dell’opera : “ Il nostro Oro” Borsa di Studio: 500 euro
Motivazione : Per la capacità di riportare in ceramica i colori e la forma dell’ulivo e per la composizione densa di colori e di riflessi aurei.

Due le Segnalazioni Speciali:

Opera “Ricordo di un viaggio” di Vittorio Zitti ( Aqui terme –Al)
Opera “Puglia, bellezza intramontabile” di Vito Cofano (Paola- Cs)

Nella Giuria, il Sindaco Ciro Alabrese, la Direttrice del Museo della Ceramica, Daniela De Vincentis, l’Ass.Tecnico-Scientifico del Museo Archeologico Nazionale di Taranto, Rosa Zampa, il Giornalista Rai, Salvatore Catapano.

La Mostra, com’è noto, mira alla promozione di una forma artistica che da secoli rappresenta una delle maggiori produzioni artigianali della Ceramica Grottagliese, punto focale di una tradizione conosciuta in tutto il mondo. All’interno dell’insieme espositivo, una selezione di artisti nazionali si è trovata ad interagire con le opere locali, attraverso manufatti ispirati alle forme tradizionali, rivisitati attraverso linguaggi artistici innovativi. Il tema scelto quest’anno è Suggestioni e Colori di Puglia, con l’evidente obiettivo di rappresentare le peculiarità e caratteristiche territoriali, ambientali e naturalistiche della Terra Pugliese, traducendo artisticamente le percezioni, le impressioni, le emozioni suscitate da questa splendida regione.

Per ciò che riguarda i criteri espositivi, la Mostra si articola nelle seguenti Sezioni:
– la Sezione Speciale, dedicata alle antiche attestazioni della Ceramica di Area Jonico – Salentina;
– la Sezione di Ceramica Contemporanea, costituita dalle opere inserite nel XXIII Concorso di Ceramica Mediterranea, realizzate da numerosi artisti provenienti dai più noti Centri Ceramici Italiani e Stranieri.
In particolare, per ciò che riguarda l’ubicazione, la Sezione Speciale è collocata nelle Sale nobili e negli spazi esterni del Castello, mentre le opere contemporanee – costituenti il XXIII Concorso di Ceramica Mediterranea – sono collocate nel Giardino Giacomo d’Atri.

L’Edizione 2016 è stata ulteriormente arricchita da una specifica Sezione, interamente dedicata alle Opere del Prof. Francesco Galeone (Classe 1936), nome che ricorda la grande Arte della Ceramica Grottagliese, che negli anni ha varcato i confini locali, ottenendo riconoscimenti di alto prestigio. Galeone ha insegnato presso l’Istituto d’Arte di Grottaglie dal 1962 al 1994. Molti dei suoi lavori sono conservati nel Museo Didattico delle Maioliche dello storico Istituto Statale d’Arte, oggi Liceo Artistico di Grottaglie. Attualmente prosegue nella sua attività professionale, all’interno del suo Studio d’Arte, nel Quartiere delle Ceramiche.

Nella Sezione, oltre ai manufatti che rappresentano il suo percorso formativo artistico, si possono apprezzare alcune Opere donate allo stesso Museo. Parliamo, nello specifico, del Pumo Maiolicato con Natività (2015), la Ciarla in maiolica policroma con coperchio (1989), Vittorio Emanuele II a cavallo(2010), Giuseppe Garibaldi a cavallo (2010).
Chiudo il mio Mandato inaugurando questa Edizione 2016 della Mostra della Ceramica, fiero del fatto di aver portato avanti il mio compito con onestà e trasparenza, cercando di fare il massimo per la mia Città, compreso l’impegno profuso per la valorizzazione di questo grande ed apprezzato evento culturale, foriero di nuovi passaggi generazionali, in favore di un arricchimento artistico e turistico del territorio. – Ha dichiarato il Sindaco Ciro Alabrese, durante la Cerimonia di Inaugurazione.

XXXVI Mostra del Presepe

Natale si avvicina e Grottaglie, come da tradizione consolidata negli anni, è pronta ad accogliere il consueto ed apprezzato appuntamento del periodo natalizio. Torna anche quest’anno la Mostra del Presepe in ceramica, giunta ormai alla sua 36esima edizione. La rassegna espositiva, quale interpretazione del presepe tra tradizione ed innovazione, vede la partecipazione di artisti ceramisti provenienti da tutta Italia. L’attesa Mostra sarà inaugurata domenica 6 dicembre, alle ore 18.30, presso le sale superiori del Castello Episcopio.
La Mostra del Presepe, organizzata dal Comune di Grottaglie, è rivolta, in particolare, alla valorizzazione delle testimonianze storiche dell’arte presepiale. Nata nel 1980 come testimonianza dell’antica tradizione locale, ha attratto numerosi maestri di levatura nazionale ed internazionale, le cui opere sono oggi conservate presso la sezione dei presepi del Museo della Ceramica della città.
“Si rinnova il tradizionale appuntamento della Mostra del Presepe, diventato un tratto distintivo della peculiarità artistica e culturale della nostra città – sottolinea Ciro Alabrese, sindaco di Grottaglie – Ormai, quando si parla di Grottaglie, in Italia e non solo, vengono subito in mente l’Arte Ceramica e i Presepi; ed è per tale motivo che l’Amministrazione Comunale intende onorare nel miglior modo possibile questo importante appuntamento in grado di richiamare visitatori e cultori dell’arte presepiale da ogni parte”.
Nel corso delle ultime edizioni la Mostra si è caratterizzata per la rappresentazione artistica della Natività, attenta, allo stesso tempo, ai valori cristiani e mistici dell’Evento.
L’assessore alla cultura di Grottaglie, professoressa Maria Pia Ettorre: “I presepi in mostra nella trentaseiesima edizione della rassegna espositiva grottagliese offrono ai visitatori un luogo privilegiato di osservazione della evoluzione interpretativa, attraverso la creazione ceramica, del potente messaggio cristiano in una società inquieta e lacerata. La Natività modellata e rappresentata in modi e forme suggestive, invita a cercare e ritrovare la serenità smarrita”.
Sono 76 gli artisti partecipanti alla XXXVI rassegna del presepe provenienti dalla Puglia, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Sardegna, Sicilia, Toscana e Veneto.
Da Grottaglie: Domenico Arces, Paola Badella, Bottega Antonio Fasano, Bottega Vestita, Salvatore e Giuseppe Caraglia, Carpe Diem Ceramiche, Mariarosaria Caramia, Francesca De Felice, Cocci d’Autore, Benedetta Del Monaco, Vincenzo Del Monaco, Angelo Pio De Siati, Ciro Fasano, Annamaria Gerlone, Antonio La Grotta, Alessandro Lenti, Francesco Maggio, Antonio Monteforte, Giuseppe Patronelli, Francesco e Antonio Spagnulo, Massimiliano Quaranta, Giuseppe Russo, Paolo Santoro, Annibale Trani, Liceo Artistico Statale “V. Calò” (7 studenti); da Cisternino (Br) Giulio Marchioli; da Corato (Ba) IISS “Federico II Stupor Mundi” (6 studenti); da Laterza (Ta) IISS “G.B. Vico” (classe V^A); da Taranto Giuseppe Omma; da Triggiano (Ba) Angela Ferrara; da Castellammare di Stabia (Na) Genoveffa Di Maio; da Cava de’ Tirreni (Sa): Antonella Adinolfi, Fulvia Barbuto, Lucia Bisotti, Rita Cafaro, Gabriella Lamberti, Rega Francesca, Adriana Sgobba, Paola Taglè, Èlia Tamigi; da Pontecagnano (Sa) Anna Cascino; da Napoli Annie Rinauro; da Salerno:Antonietta Acciani, Rosa Autilio, Ilaria Di Giacomo, Miriam Gipponi, Biagio Landi, Anna Linguiti, Rosa Tipaldi; da Castel Bolognese (Ra) Gianfranco Budini; da Faenza Gianfranco Morini; da Udine Ariella Cherubini; da Stella (Sv) Gabriele Giacchino; da Castellamonte (To) Maria Teresa Rosa; da Torino Franca Baralis “Nandos”; da Nuoro Salvatore Marras; da Ragusa Alberto Criscione; da Arezzo Andrea Roggi; da Treviso Giovanni Lenti.
Nell’esposizione della XXXVI Mostra del Presepe sono inoltre presenti opere fuori concorso realizzate, con l’uso di materiali diversi dalla ceramica, da Ada Carrieri (pittura, Grottaglie), Michelangelo De Vincentis (foto pietra, Grottaglie), Francesco Gasparro (cartapesta, Bari) e Giuseppe Palmisano (cartapesta e vetro, Massafra).
Nell’esposizione della XXXVI Mostra del Presepe sono inoltre presenti opere fuori concorso realizzate, con l’uso di materiali diversi dalla ceramica, da Ada Carrieri (pittura, Grottaglie), Michelangelo De Vincentis (foto pietra, Grottaglie), Francesco Gasparro (cartapesta, Bari) e Giuseppe Palmisano (cartapesta e vetro, Massafra).
La 36esima Mostra del Presepe di Grottaglie è visitabile fino al 6 gennaio 2016 tutti i giorni ad ingresso libero, con i seguenti orari: 10.00 – 13.00 / 17.00 – 21.00.
Durante l’inaugurazione di domenica 6 dicembre 2015 avverrà la proclamazione del vincitore del Premio unico di 2.000 euro. La serata sarà allietata dalla degustazione di dolci tipici natalizi a cura dell’Associazione “Donne Creative” e dall’Associazione Musicale “Elohim Gospel Choir” che presenterà il concerto natalizio in programmazione per il 26 dicembre 2015 presso la Chiesa Madonna del Rosario di Grottaglie.
Nell’ambito della rassegna sarà allestita, nella sala degli stemmi del Castello Episcopio, una sezione speciale dedicata al tema mistico-iconografico “La Via dell’Angelo”, quale arricchimento iconografico e concettuale del tema presepistico. La mostra presenta le opere di artisti di fama nazionale ed internazionale (in ordine alfabetico): Enzo Angiuoni (Atripalda), Giuseppe Bonnacorso (Reggio Calabria), Maurizio Carnevali (Lamezia Terme), Luigi Casale (Brescia), Carmelo Conte (Latiano), Lamberto Correggiari (Milano), Vincenzo De Filippis (Grottaglie), Irina Hale (Russia), Antonio Iozzo (Cosenza), Massimiliano Marchese (Bologna), Rita Meo (Padova), Enrico Meo (Reggio Calabria), Oronzo Mastro (Grottaglie), Michele Pomes (Grottaglie), Giusto Sucato (Palermo), Vincenzo Vacca (Grottaglie), Daniel Zanca (Francia), Tonino Zurlo (Ostuni).
La mostra coordinata dal professore Enrico Meo si dispiega, attraverso il linguaggio della pittura e della scultura, in un complesso percorso artistico che aggrega codici espressivi decisi e nutriti nella sfera immaginaria, ispirato alla figura dell’angelo nella postmodernità.
Info e prenotazioni:
Ufficio IAT numero verde 800 545 333;
tel. 099 5623866
sportelloturistico@comune.grottaglie.ta.it